TRAVEL

Viaggiatore vecchio stile VS viaggiatore 2.0 | E tu che viaggiatore sei?

luglio 28, 2015

Questo post è nato dall’indecisione che mi si presenta tutte le volte che devo partire per un viaggio: cosa mettere in valigia? Non è mai facile scegliere cosa portare con sè e a cosa invece rinunciare. Personalmente non mi ritengo né un viaggiatore 2.0 quindi estremamente hi-tech, né un viaggiatore vecchio stile, ma alla fine mi riconosco in entrambi. Come mi organizzo dipende dai viaggi, dalla destinazione, da chi mi accompagnerà e forse anche perché la contraddizione è donna e fa parte di me, anche in viaggio.
Ho preparato due diversi bagagli a mano per ogni tipologia di viaggiatore che coesiste in me e se è vero che quello che ci portiamo in viaggio riflette un po’ chi siamo sarei curiosa di sapere: e tu che viaggiatore sei?
Per intenderci il viaggiatore 2.0 è quello che in un bar la prima cosa che chiede è la password del wifi, il viaggiatore vecchio stile cerca, con il suo glossario “La grammatica ungherese tascabile”, di tradurre il menu.

Viaggiatore 2.0

oggetti-in-valigia-hi-techIl viaggiatore 2.0 è quello che ha sfruttato il progresso della tecnologia a vantaggio del proprio modo di viaggiare, riducendo al minimo il proprio bagaglio e facendo propria la filosofia del “viaggiare leggeri e sempre connessi”.

La sua valigia è piena di oggetti hi-tech. Per le fotografie usa lo smartphone così da potere condividere in qualsiasi momento i suoi scatti migliori attraverso i social network. La sua compilation da viaggio lo accompagnerà in ogni avventura e non si perderà mai con le mappe di Google, finchè il segnale 4G non lo abbandonerà.
Il viaggiatore 2.0 non ha bisogno di passare ore a scegliere il libro da leggere sotto l’ombrellone, perché viaggia con un’intera libreria nel suo Kindle da 6 pollici.
Anche le guide di viaggio e i suoi appunti saranno rigorosamente in formato PDF, archiviati all’interno dei suoi dispositivi mobili. Il viaggiatore 2.0 è un vero Indiana Jones moderno, niente lo metterà in crisi, se non l’antipatica spia rossa delle sue batterie. Anche in questo caso però il viaggiatore 2.0 ha la soluzione: non si separerà mai dal suo potente power-bank, per ricaricare le batterie in qualsiasi circostanza e luogo ameno.

Viaggiatore vecchio stile

oggetti-in-valigia-vintage
Il viaggiatore vecchio stile sa perfettamente fin dove la tecnologia e il progresso sono arrivati, ma non riesce a farci niente: è un inguaribile romantico e per assaporare i piccoli piaceri del viaggio ha bisogno di una lunga preparazione per far stare ogni cosa nel suo bagaglio a mano. Tutti gli oggetti del viaggiatore vecchio stile sono oggetti che il viaggiatore 2.0 definirebbe decisamente vintage: una reflex per portarsi a casa i migliori scatti del viaggio, un taccuino su cui appuntare pensieri, appunti e indirizzi, un mazzo di carte per ingannare l’attesa durante gli spostamenti e tutti i suoi libri, guide turistiche e mappe. Il viaggiatore vecchio stile non può proprio rinunciare alle piccole abitudini prima della partenza, che lo portano a passare ore nelle librerie sotto casa per sfogliare tutte le guide turistiche e scegliere la più adatta al proprio viaggio, nonché il libro da mettere in valigia, che sia da leggere sotto l’ombrellone, che sia da leggere su un treno della transiberiana.

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply greenteafor luglio 30, 2015 at 10:08 pm

    Viaggiatore 1.5 mi piace! Più tendente al 2.0 ?

  • Reply Photos On The Road luglio 28, 2015 at 5:48 pm

    Bell’articolo!
    In base alle tue descrizioni io sarei un viaggiatore v. 1.5…

  • Leave a Reply